> Rusteghi

Rusteghi

I nemici della civiltà

RusteghiFondazione del Teatro Stabile di Torino/Teatro Regionale Alessandrino
 
da I Rusteghi di Carlo Goldoni
traduzione e adattamento Gabriele Vacis e Antonia Spaliviero
regia Gabriele Vacis

con Eugenio Allegri, Mirko Artuso, Natalino Balasso, Jurij Ferrini
e con Nicola Bremer, Christian Burruano, Alessandro Marini, Daniele Marmi
composizione scene, costumi, 
                                                                             luci e scenofonia Roberto Tarasco

I Rusteghi sono commercianti arricchiti che non hanno cultura, ma hanno sufficiente potere per non vergognarsene, spiega il regista Gabriele Vacis.
Sono uomini rudi, autentici tiranni che spadroneggiano su donne e figli, uomini che fanno del materialismo un’ideologia da difendere. Sono talmente uomini che… fanno anche la parte delle donne. Infatti solo attori maschi compaiono in scena per dar vita a questa commedia goldoniana ambientata a Venezia nella seconda metà del settecento.
Sono gli ultimi anni che l’autore veneto passa nella repubblica ormai in decadenza: la borghesia commerciale mostra tutti i suoi limiti di classe dirigente e la società tende a chiudersi in frivolezze private.
Il rustego Lunardo promette in sposa sua figlia Lucietta a Filippetto, rampollo dell’amico Maurizio, senza che i due giovani si siano mai visti. Non solo, i due padri concordano nel vietare anche un solo incontro fra i due prima del matrimonio. L’emancipata signora Felice decide di far conoscere i due fidanzati. I due si piacciono, ma l’inganno viene scoperto e il matrimonio rischia di saltare, finché la parlantina della signora Felice non appiana tutto.

Questo spettacolo, curato fin nei più piccoli dettagli dei movimenti scenici e dell’efficace scenografia, porta egregiamente in scena un testo ancora capace di parlare al nostro tempo, all'intolleranza travestita da moralismo, alla difficoltà di mettersi in relazione, alla mancanza di comunicazione di un'epoca che proprio della comunicazione fa il suo vessillo.

Informazioni

TIB TEATRO
P.le Marconi 2/b
32100 Belluno Italy
tel. 0437950555
fax 0437956176
e-mail info@tibteatro.it
PEC tibteatro@legalmail.it

Permesso Generale SIAE 2012-2013

        
D
L
Ma
Me
G
V
S
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


 

Home | Dove Siamo | Contatto |