Casa delle Arti

Casa delle Arti

PRESENTAZIONE

Il CENTRO PERMANENTE PER LE ARTI - CASA e OFFICINA DELLE ARTI, è un’utopia possibile, che ci è propria come artisti e come persone. Un itinerario da percorrere con fiducia, un progetto che unisce vocazioni e senso di comunità, intorno ad un’idea di teatro che si innesta in processo di riqualificazione urbana a carattere culturale e sociale.

TIB Teatro, in collaborazione con artisti e associazioni del territorio - ed in sinergia con le altre associazioni assegnatarie degli spazi limitrofi - sta dando vita al CENTRO nell’area delle ex- Caserme Piave,denominata SPAZIO EX,  presso gli immobili assegnategli dal Comune di Belluno.

LA CASA DELLE ARTI è uno spazio abitato, aperto a tutta la comunità - bambini dai tre anni in su, famiglie, giovani e anziani - e agli artisti, attraverso un largo spettro di progettualità culturali ed attività, atte a ricongiungere lo spazio ex-caserme e la città. Si tratta di dar vita ad un polo culturale permanente per l’infanzia, i giovani e gli anziani, che operi in rete con altri centri simili a livello Europeo, costituendo al contempo un modello originale per le caratteristiche peculiari del territorio dolomitico e per la specificità del tessuto urbano di Belluno, in cui viene a collocarsi. Un CENTRO PERMANENTE DI PRODUZIONE E PROMOZIONE DELLE ARTI, che realizza percorsi di formazione e creazione nell’ampio campo delle performing-art: teatro, danza, cinema, musica, arti visive.

Uno spazio in grado di far crescere le diverse vocazioni artistiche territoriali, che sia luogo di incontro e di dialogo intergenerazionale, di studio e di progettazione per e con i giovani.
Un luogo in cui i giovani possano incontrare formazione e lavoro.
Un luogo in cui possano essere protagonisti.
Un luogo di effettiva prevenzione del disagio e dell’isolamento giovanile, attraverso le pratiche artistiche.

Questo progetto è ESPRESSIONE DI UN PENSIERO ARTISTICO complessivo rivolto al territorio e alle risorse culturali in esso presenti. Un pensiero organico, attento a donare ai differenti spazi una nuova vocazione non considerandoli quali meri contenitori, ma quali luoghi di elaborazione e realizzazione di percorsi vivi e dinamici per e con la comunità, a partire dai più giovani, realizzati con modalità condivise.

Intendiamo anche così il nostro essere artisti nella e per la comunità, mettendo al servizio di questa: lavoro, passione, esperienza, categorie necessarie per trasformare uno spazio vuoto, disabitato, in uno spazio vivo, grazie ai linguaggi dell’arte.

Un pensiero  artistico il nostro intento a valorizzare le migliori energie territoriali, mettendo Belluno in relazione con il sistema artistico nazionale ed europeo, in condizioni di pari dignità, attraverso una progettualità pluriennale e continuativa.

Siamo convinti che l’arte - in ogni sua forma - possa ridisegnare la geografia umana dei territori, e cioè quella categoria che unisce confini territoriali, ambiente e qualità della vita per gli abitanti, con i quali il progetto vuole dialogare in una relazione di costante reciprocità, per realizzare insieme nuovi possibili scenari. La cultura attraverso i suoi canali di identificazione e di relazioni può costituire infatti il veicolo di un nuovo patto sociale che, al di là di ogni differenza ideologica, può generare quel nucleo di fiducia e di identità che costituisce il minimo comune denominatore di una società civile.

Il “fare arte”, infatti, è sicuramente occasione di percezioni ed emozioni condivise, mezzo di diffusione di valori, di superamento della solitudine, di acquisizione di nuove conoscenze e di nuove capacità di comunicazione, di comunione con l’altro. Un’occasione di crescita complessiva dell’individuo nella sua sfera cognitivo-emotiva, dunque, che coincide con una nuova qualità della vita.

Uno spazio quale LA CASA DELLE ARTI volto a favorire processi di aggregazione e socializzazione,  a promuovere l’incontro tra artisti - anche con progetti di residenza artistica - e tra questi e la comunità, a far maturare nuove conoscenze e consapevolezze, a sviluppare il dialogo intergenerazionale e tra le arti, costituisce un presidio artistico permanente che trasforma la marginalità - dell’area e di certe età della vita - in valore diffuso con ampie ricadute culturali e sociali.

Il CENTRO PERMANENTE PER LE ARTI è dislocato nei fabbricati (edificio 5 e hangar 10):
CASA DELLE ARTI (edificio n. 5) e OFFICINA DELLE ARTI (hangar n. 10).

CASA DELLE ARTI edificio 5:

  • scuola di teatro per bambini e giovani
  • laboratori per insegnanti, educatori e operatori della scuola
  • corsi di teatro per adulti e per la terza età
  • corsi di danza per bambini e giovani
  • laboratori di scrittura, arti visive, cinema, video
  • laboratori di scenotecnica, illuminotecnica, costume
  • spazio incontro tra artisti e comunità
  • spazio di residenza artistica per formazioni artistiche regionali e nazionali
  • master di teatro e workshop di danza in collaborazione con le Università di Bologna, Torino,

Venezia con le quale Tib Teatro ha sottoscritto convenzioni ad hoc.

  • convegni, conferenze, seminari di studio
  • allestimento e studi preliminari per spettacoli, performance artistiche, mostre, installazioni.
  • sala prove dotata di materiali per le Associazioni del Territorio e le giovani formazioni artistiche locali
  • video teca, spazio lettura, sala video
  • uffici per la realizzazione e la promozione dei progetti

OFFICINA DELLE ARTI hangar n.10
magazzino per scene e materiali illuminotecnici che verranno utilizzati quale supporto per la parte pratica relativa ai

  • laboratori illuminotecnici
  • laboratori scenotecnici
  • laboratori di costume e sartoria teatrale
  • laboratori di arti visive
  • laboratori di tecniche multimediali

 

Progetto sostenuto da:

Progetto con i bambini   POR